Patrizio Carlini: “L’acqua della rete idrica è di ottima qualità”

untitled

E’ pervenuto oggi l’esito dell’ennesimo controllo di laboratorio sulla rete idrica cittadina, operato dalla Farm SRL per conto del Comune di Civitavecchia, che documenta l’ottima qualità dell’acqua che sgorga dai rubinetti cittadini.

I ripetuti e strutturati controlli sull’anello idrico stanno documentando come, al di là delle rotture fin troppo frequenti e sulle quali si interviene continuamente, non ci siano ad oggi problemi nel sistema delle tubazioni che forniscono acqua alla città.

L’Amministrazione Comunale sta lavorando, congiuntamente con HCS, per ottimizzare l’efficienza dello stabilimento di potabilizzazione di Montanciano. A tale scopo ha accolto già da tempo il delegato Gabriele Giachini, un professionista decisamente esperto nel campo della potabilizzazione e del trattamento delle acque reflue, nella squadra che segue da vicino questa problematica.

I 110 litri/secondo in arrivo dal Mignone sono cruciali per garantire la fornitura idrica alle zone più alte della città e per diluire le acque dell’Oriolo, che altrimenti arriverebbero in distribuzione con livelli di arsenico non a norma.

Allo scopo di ottimizzare la funzionalità del potabilizzatore si è dato quindi incarico al liquidatore di HCS ed all’Amministratore di Civitavecchia Infrastrutture di reperire le risorse necessarie a riavviare l’ispessitore dei fanghi, fermo da anni, ed a garantire altri interventi strutturali minori all’interno di un impianto che sconta decenni di ritardi nella manutenzione ordinaria e straordinaria. I responsabili tecnici dell’impianto stanno inoltre rivedendo le procedure interne di manutenzione ordinaria, allo scopo di ottimizzare l’efficienza dell’impianto con interventi che non hanno altro costo che la perizia e la costanza dei singoli operatori.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*